TOP e FLOP della diciannovesima giornata di fantacalcio

TOP e FLOP della diciannovesima giornata di fantacalcio

Si è appena conclusa la diciannovesima giornata di Serie A, vediamo i TOP che hanno brillato e i FLOP che hanno deluso i fantallenatori.

Top, tanti gol e due doppietta inaspettate

Nell’11 dei TOP di questa settimana troviamo tanti campioni, due consigli azzeccati e un tridente inedito, ecco a voi i migliori del weekend.

Giù la saracinesca a Genova

Mattia Perin è il top portiere della settimana. Il numero uno del Genoa cala una grande prestazione nella sfida salvezza con il Cagliari e porta a casa un bel 8. Il portiere rossoblù chiude la porta a Joao Pedro e Simeone con due super parate. Cura Ballardini.

Due gol e una prestazione perfetta

Rick Kardorp è il primo difensore della squadra. L’esterno olandese continua la sua super stagione e trova il suo primo gol in campionato nella sfida rocambolesca dell’Olimpico. 10 in pagella per Kardorp che chiude sul secondo palo una grande azione di Spinazzola trovando il gol del momentaneo 3-1. Prima volta.

Maya Yoshida è il nostro primo centrale della squadra. Il difensore giapponese continua la sua buona stagione al comando della difesa blucerchiata e sblocca il posticipo di Parma con un gol da attaccante navigato. Il centrale della Sampdoria prende un bel 10 e ci regala il bonus che cercavamo all’ultima partita di giornata. Ultima speranza.

Cristhian Romero è il top difensore della settimana. Il centrale argentino contro il Milan ha fatto una partita semplicemente perfetta. Marcatura perfetta su Ibrahimovic, gol del vantaggio e assist per il 3-0 di Zapata. 8 in pagella e 12 finale, poco da aggiungere. Prestazione clamorosa.

Centrocampo di lusso con il due letale di Verona e due nostri consigli

Lorenzo Pellegrini è il primo centrocampista della squadra. Prestazione da leader tecnico e emotivo del capitano della Roma che risolve la partita al 93 esimo con il gol del 4-3 finale. Il trequartista giallorosso ve lo avevamo consigliato e ha sfornato il suo quarto gol e il suo terzo assist in campionato per un fantastico 11 finale. Trascinatore.

Antonin Barak è il secondo uomo del nostro centrocampo. Il trequartista ceco torna al gol dopo ben 12 giornate e lo fa in grande stile contro il Napoli. Grande prestazione e bel diagonale mancino per Barak che si porta a casa un 10.5 da sogno. Gran ritorno.

Sergej Milinkovic Savic è il nostro secondo consiglio vincente. Il centrocampista serbo svetta su corner e fulmina Consigli con una testata clamorosa. L’imponente mezzala di Inzaghi prende un altro 10 e chiude il girone di andata con 4 gol e 5 assist all’attivo, direi niente male. Conferma top.

Mattia Zaccagni è il top centrocampista della settimana. Il trequartista dell’Hellas non smette più di stupire e continua a macinare bonus. Contro il Napoli sforna la solita gran prestazione con gol e assist e porta a casa un altro 11.5. Stagione da superstar.

Tridente inaspettato

Diego Farias è il primo attaccante della squadra. Il brasiliano si scatena contro la Roma e trova il suo terzo gol in campionato con una grande sterzata su Kumbulla e un rasoterra chirurgico. Nel finale di gara serve anche l’assist del 3-3 di Verde e si porta a casa un 11.5 incredibile. Gran prestazione ma 0 punti.

Simone Zaza è il secondo attaccante della squadra. Il centravanti del Torino dopo mesi di vuoto si risveglia con l’arrivo del nuovo mister e segna una doppietta decisiva a Benevento. 13.5 finale per Zaza che da un segnale forte alla concorrenza e reclama il posto da titolare affianco a Belotti. Bentornato.

Borja Mayoral è il top attaccante della settimana. Lo spagnolo non fa rimpiangere l’assenza di Dzeko e segna una doppietta da grande attaccante. L’ex Real Madrid porta a casa un 13.5 da sogno e conferma di essere un ottimo vice attaccante. Prossimo titolare?

Flop, crollano Milan, Napoli e Roma

Ora vediamo l’11 che ha deluso di più questa giornata. A sorpresa troviamo un super top e altri giocatori che stanno facendo stagioni importanti. .

Insicurezza tra i pali

Pau Lopez è il flop portiere della settimana. Lo spagnolo non si fa trovare pronto sui tiri degli attaccanti ospiti e regala il primo gol a Piccoli con una goffa respinta. Per lui arriva un 2 finale da incubo e la conferma che il ritorno di Mirante lo farà tornare in panchina. Mani di burro.

Poker difensivo da 4.5

Giovanni Di Lorenzo è il primo difensore della squadra. Il terzino destro del Napoli affonda nella sconfitta di Verona e porta a casa un 4.5 pesante. Pagella pesante per lui data dal fatto che i gol arrivano sempre dalla sua parte. Involuzione.

Chris Smalling è il secondo difensore. Il centrale di Fonseca inizia la partita con uno sfortunato rimpallo che porta al primo gol dello Spezia e la conclude con un liscio ridicolo che manda in porta Verde per il 3-3. Il difensore inglese prende un 4.5 meritato che si sarebbe aggravato senza il gol finale di Pellegrini che ha salvato la partita. Goffo.

Theo Hernandez è il terzo uomo della difesa. In questa diciannovesima giornata crolla anche un top di ruolo come Theo. Il terzino sinistro francese appare stanco e perde diversi palloni sanguinosi, per lui arriva un 4.5 finale che ci fa dubitare della sua abilità difensiva nei big match. Delusione.

Marash Kumbulla è il quarto ed ultimo difensore. Il centrale classe 2000 è il secondo centrale della Roma in squadra e questo di fa capire la prestazione difensiva della squadra di Fonseca. L’albanese è colpevole di dare troppe libertà a Farias e la pagella punisce anche lui con il 4.5 secco. Peccato di gioventù.

Registi da incubo nelle big

Sandro Tonali è il primo centrocampista della squadra. Il giovane regista del Milan affonda nel big match contro l’Atalanta e viene punito con un netto 4.5. Prestazione insufficienze sia fisicamente sia tecnicamente per l’ex Brescia che non riesce a sfruttare l’assenza di Bennacer per imporsi da titolare. Test fallito.

Tiemoué Bakayoko è il secondo nome del centrocampo. Il mediano francese perde quasi tutti i duelli con i trequartisti del Verona e la pagella lo punisce con un 4.5 pesante. Crollo importante per il centrocampista del Napoli che è uno dei pilastri della squadra di Gattuso. Crisi azzurra.

Gonzalo Villar è l’ultimo centrocampista. Il regista della Roma non trova ritmo e soffre la marcatura a uomo preparata su di lui da Italiano. Fonseca lo leva dopo un’ora di gioco di basso livello e lo spagnolo porta a casa uno scialbo 5. Sottotono.

Tridente flop con un super top

Dries Mertens è il primo attaccante della squadra. Il belga entra dalla panchina per cercare di cambiare la partita e invece finisce per chiuderla definitivamente. Il trequartista di Gattuso non riesce a brillare e combina il pasticcio finale regalando il pallone del 3-1 a Zaccagni. 5 meritato.

Andreas Cornelius è il nostro secondo attaccante. Il danese è ormai abbonato alla nostra flop 11 e ogni settimana fornisce il suo 5 puntuale. Chiude il girone di andata con 0 gol e 0 assist e non sembra riuscire a ripartire nemmeno con il ritorno di D’Aversa. Cadavere.

Zlatan Ibrahimovic è il nostro ultimo giocatore. Lo svedese dopo il ritorno da record di Cagliari crolla con un 5 nel big match di San Siro. Romero lo anticipa su tutti i palloni e il bomber rossonero finisce per scomparire tra le maglie difensive nerazzurre. Giornata di stop.

lascia un commento

Your email address will not be published.