Asd Filecchio Women, un grande gruppo che lavora

Asd Filecchio Women, un grande gruppo che lavora

Rieccoci qua, come ogni settimana, a parlare di calcio dilettantistico sulle virtuali colonne di Coast2CoastBlog. Oggi andiamo a esplorare una realtà nuova per questi lidi, il calcio dilettantistico femminile. Infatti, oggi vi raccontiamo la storia dell’ASD Filecchio Women, solida realtà in rampa di lancio della provincia toscana di Serie C interregionale.

Il calcio femminile in Garfagnana

Filecchio di per sé è un piccolo e anonimo paesino arroccato su una collina nel Comune di Barga (un fantastico borgo medievale fortificato che, se state viaggiando lungo le strade della Toscana, vi consiglio con tutto il cuore di visitare).

Qua, però, nel 2017 è avvenuto un fatto particolare. Grazie alla volontà di alcuni dirigenti del Filecchio Fratres, la squadra dilettantistica maschile di Terza Categoria che difende il nome del paese sui fangosi campi del nord della Toscana, è nata l’omonima squadra di calcio femminile, proprio l’Asd Filecchio Women. Quindi, come per molte, purtroppo o per fortuna, realtà del calcio femminile del nostro paese, anche le giallo-verdi (questi sono i loro colori sociali) sono nate come filiazione del ben più famoso e affermato calcio maschile.

Ma la storia del Filecchio Women, pur essendo ancora di breve durata (questo è il quarto anno d’attività), è molto importante, perché racconta la genesi di una idea e di come attraverso il suo sviluppo, se supportata da una struttura solida e una leadership ferma e illuminata, si possa arrivare a fare grandi cose. La storia di una stupenda realtà (vi lascio qui il video dell’emittente locale NOITV che ne parla) che dimostra a tutti che il calcio è di tutti e per tutti, anche là, in provincia, dove le novità arrivano sempre in ritardo.

Una cavalcata verso le stelle…

La squadra, fin dal suo atto di nascita, dimostra di avere le idee chiare su ciò che vuole essere e che vuole rappresentare per il proprio territorio. L’obiettivo è subito quello di affermarsi come una realtà solida e vincente, e diventare un punto di riferimento per il calcio femminile e il movimento sportivo nella Valle del Serchio e in Garfagnana.

E il Filecchio ci riesce in modo magistrale.

Pronti via, il primo campionato, quello di serie D (ora Promozione) 2017/2018, è subito un successo. La squadra gioca bene, vince, scala la classifica e alla fine di quell’anno riesce a classificarsi subito secondo e, vincendo la Coppa Toscana, fa subito il salto di categoria e viene promossa in Eccellenza.

Qui, la concorrenza è più agguerrita e il livello è sicuramente più alto. Ma la squadra non si perde d’animo, lavora sodo, e, in due anni, riesce a realizzare una nuova impresa. Infatti, la stagione 2019/2020, è un’annata trionfale per le nostre ragazze in giallo verde: riescono a vincere il campionato e saltano ancora di categoria, guadagnandosi sul campo l’accesso dalla porta principale alla serie C interregionale.

… guardando sempre davanti a sé

Il Filecchio, come ogni società che si rispetti, che vuole coltivare e ingrandire e rafforzare il proprio legame con il territorio, e vuole fare qualcosa di importante per i propri concittadini, ha investito moltissimo sul proprio settore giovanile.

Nel 2019, infatti, decide di creare una scuola calcio dedicata interamente alle bambine e alle ragazze che si vogliono, in barba agli stereotipi di genere, affacciare a questo magnifico sport. Per raggiungere questo obiettivo, quindi, vengono allestite inizialmente due rose, l’U9 e l’U15, a cui si è aggiunta, da quest’anno, l’U12. L’obiettivo, come è ovvio che sia, è quello di crescere le ragazze che giocano con questi colori, espandersi e magari forgiare nuovi talenti da lanciare su palcoscenici più prestigiosi.

La società, piccola ma presente, con il presidente Alfredo Turicchi, sta lavorando tanto e con passione per rendere sempre più solida e forte questa realtà. Infatti, ha investito in uno staff qualificato e ben assortito, con Francesco Passini come allenatore.

Poi, ha cominciato a sondare il terreno in cerca di partnership che permettessero alla società di svilupparsi in simbiosi con una società più grande e consolidata. E la partnership è arrivata, nel settembre scorso, con la squadra più importante del territorio: la Lucchese 1905, storica decaduta del nostro calcio militante in Lega Pro.

Per il Filecchio questa collaborazione è una tappa fondamentale di crescita. Infatti, la Lucchese gli metterà a disposizione la propria scuola calcio, grande e affermata, le infrastrutture di un relativamente ampio stadio di provincia, il Porta Elisa di Lucca, e, soprattutto, figure professionali di una caratura diversa rispetto a quelle che normalmente si può permettere una piccola società. Tutti tasselli messi al posto giusto, a rappresentare la presenza di una società forte e cosciente di ciò che fa.

Il Filecchio Women oggi

L’annata calcistica 2020/2021, è iniziata col botto. Nonostante il salto di categoria e i disagi dovuti al covid, le ragazze giallo-verdi sono riuscite a raccogliere cinque vittorie su cinque gare disputate, con il fiore all’occhiello del derby stravinto il 25 gennaio, alla ripresa del campionato, 4-0 in casa della ben più storica Pistoiese.

Che gruppo si è creato sulle colline del Barghigiano!

In bocca al lupo giallo-verdi!

(e un arrivederci alla prossima settimana a te, fedele lettore della nostra rubrica!).

lascia un commento

Your email address will not be published.