Serie A femminile: un weekend che rispetta le attese e una  novità in Serie B

Serie A femminile: un weekend che rispetta le attese e una novità in Serie B

Il weekend di Serie A femminile rispetta i pronostici e ripropone il testa a testa Juve-Milan con la bagarre a metà classifica. Intanto il movimento calcistico femminile italiano riabbraccia l’ex tecnico della Nazionale Carolina Morace, un gradito ritorno per guidare la Lazio nel campionato cadetto.

JUVENTUS E MILAN NON FRENANO LA CORSA

La Juventus non si ferma e batte a domicilio l’Empoli con un secco 0-3. Le bianconere spazzano via le toscane con una doppietta della solita Cristiana Girelli e un gol di Lina Hurtig. Solo in due occasioni in questa stagione una giocatrice è andata in gol in sei giornate consecutive: in entrambi i casi si tratta della numero dieci bianconera Girelli (fonte Opta). Torino chiama, Milano risponde. Sotto la pioggia e su un campo pesante il Milan vince per 4-1 contro le ragazze del San Marino. Partita che si mette male per le rossonere con il gol del vantaggio su rigore di Corazzi ma Spinelli rimette subito le cose a posto trovando il pareggio con un sinistro dalla distanza. Nell’ultima mezz’ora non c’è storia e le milaniste strappano la partita con una doppietta dell’attaccante inglese Dowie e il gol nel recupero siglato da Tamborini. Prima e seconda della classe continuano la loro corsa con tre punti di distanza, cresce sempre di più l’attesa per lo scontro diretto del 7 marzo.

LE INSEGUITRICI NON MOLLANO

Il Sassuolo conferma la terza posizione con la vittoria di misura per 1-0 sull’Inter. A decidere il match è Pirone che la sblocca in mischia con un colpo di testa che si insacca in rete. Quarto ko di fila per le nerazzurre che rimangono ancorate all’ottavo posto in classifica. Dietro le emiliane c’è la Fiorentina che vince agevolmente per 2-0 contro il Napoli. Apre il match la solita Daniela Sabatino e lo chiude uno sfortunato autogol di Bao Yen Huyhn. Ottima prova della Roma che sventra il Bari con netto 4-0 in trasferta. Il risultato e l’andamento della partita confermano le scarse possibilità di salvezza delle pugliesi e la grande forma delle romane, vincenti da tre turni. Le ragazze di Elisabetta Bavagnoli chiudono agevolmente la pratica con i goal di Bartoli, Lazaro, Giugliano e un rigore di Andressa.

LE ULTIME QUATTRO SPACCANO IN DUE LA CLASSIFICA

Questa tredicesima giornata dimostra come la classifica sia nettamente divisa in due. Dalla prima posizione della Juve alla settima occupata dalla Florentia parliamo di un campionato avvincente con una gran lotta sia per lo scudetto che per le posizioni più prestigiose. Dall’ottavo posto dell’Inter in giù troviamo invece cinque squadre in grande difficoltà. Abbiamo già accennato alle nerazzurre inconcludenti degli ultimi quattro turni, ma il Verona continua a non approfittarne per diminuire il distacco di quattro punti dalle milanesi e perde in casa 2-1 contro la Florentia. Le veronesi, in vantaggio con Bragonzi su rigore, si fanno rimontare negli ultimi venti minuti da una doppietta di Sara Nilsson. L’unica consolazione per il Verona e per il San Marino sono le debacle di Napoli e Bari che sembrano destinate ad una retrocessione inevitabile. Ora il campionato si fermerà nuovamente per dare spazio alle sfide di ritorno di Coppa Italia e ritornerà nel weekend del 27-28 febbraio.

CAROLINA MORACE TORNA IN PANCHINA: GUIDERA’ LA LAZIO

Una delle figure più rappresentative del calcio femminile italiano torna in panchina e riparte dalla Serie B alla guida della Lazio. Carolina Morace arriva alla “corte dei miracoli” di Claudio Lotito e inizia la sua avventura con un pareggio in trasferta contro le Lady Granate avvicinando la zona promozione che adesso si trova a quattro punti. Si tratta di un ritorno per la Morace che dopo la doppia esperienza da giocatrice (1982-1984 e 1987-1989) e quella da allenatrice delle biancocelesti nel 1998 torna nella Capitale per riportare le sue ragazze nel massimo campionato. Dopo l’esperienza sulla panchina del Milan nell’annata 2018-2019 e una lunga parentesi come opinionista sugli schermi di Sky Sport, la dodici volte campione d’Italia si presenta con grande energia ai tifosi romani:

“Per me è un onore essere qui. Mi hanno contattata sui social tantissimi tifosi laziali ed ho potuto riscontrare il loro entusiasmo. Sono molto felice di iniziare questa nuova avventura.”

Entusiasta anche il presidente Lotito, deus ex machina della squadra maschile da anni tornata nelle zone nobili del campionato, che ha voluto proprio lui come allenatrice la vecchia conoscenza del club capitolino e che ha confermato la voglia di far crescere la squadra femminile nel migliore dei modi:

Stiamo dotando la Lazio Women di tutte le strutture necessarie per fare in modo che le calciatrici possano esprimersi nelle condizioni migliori.

Una notizia che fa bene al movimento calcistico femminile, da sempre difeso a spada tratta dalla Morace, e che ci farà seguire con grande attenzione anche il campionato cadetto nelle prossime settimane.

lascia un commento

Your email address will not be published.