TOP e FLOP della ventunesima giornata di fantacalcio

TOP e FLOP della ventunesima giornata di fantacalcio

Si è appena conclusa la ventesima giornata di Serie A, vediamo i TOP che hanno brillato e i FLOP che hanno deluso i fantallenatori.

Top, valanga rossonera e due doppiette inaspettate

Nell’11 dei TOP di questa settimana troviamo tanti campioni, un consiglio azzeccato e un grande ritorno, ecco a voi i migliori del weekend.

Momento magico

Lukasz Skorupski è il top portiere della settimana. Il polacco si conferma in un momento di forma super e riesce a tenere la porta inviolata al Tardini. Il portiere del Bologna cala un paio di parate notevoli e porta a casa un bel 7.5. Back to back.

Due super top e due outsider

Robin Gosens è il top difensore della settimana. L’esterno della Dea colpisce ancora in casa e firma il suo sesto gol stagionale. Numeri da capogiro per il tedesco che si conferma un super fattore offensivo dei bergamaschi e un difensore da sogno per il fantacalcio con un altro 10. Inarrestabile.

Theo Hernandez è il secondo difensore della squadra. Il terzino del Milan sfodera la solita prova fatta di accelerazioni palla al piede e demolisce la fascia di sinistra di San Siro. Sfrutta una disattenzione difensiva del Crotone per sfondare e servire a Ibra un assist al bacio, 8 in pagella e quarto in stagione. Motorino.

Gleison Bremer è il terzo uomo della difesa. Il centrale brasiliano del Torino non è lucidissimo in fase difensiva e soffre nel primo tempo insieme a tutta la squadra ma nel finale di tempo si riscatta segnando dopo un batti e ribatti in area. 9.5 in pagella e terza rete stagionale. Sorpresa.

Martin Erlic è il nostro ultimo difensore. Il centrale dello Spezia si conferma un titolare della difesa di Italiano e domina nel gioco aereo. Sfruttando un bel corner di Bastoni trova il gol del pareggio portando a casa un bel 9.5. Outsider.

Tre super centrocampisti che non deludono

Nicolo Barella è il top centrocampista della settimana. Periodo di forma stellare per il tuttocampista dell’Inter che contro la Fiorentina sfodera un gran destro dal limite e pesca un bel +3. 10 in pagella e incoronazione a miglior centrocampista italiano ottenuta. Crescita spaventosa.

Sergej Milinkovic Savic è il nostro secondo uomo a centrocampo. Il serbo domina in tutti i duelli aerei contro il Cagliari e proprio con un suo assist di testa serva a Immobile la palla del vantaggio. 8 in pagella e sesto assist stagionale. Dominante.

Hakan Calhanoglu è il terzo ed ultimo centrocampista della squadra. Il turco era al rientro dopo il periodo di inattività per Covid e ve lo avevamo consigliato sperando partisse dal primo minuto. Il 10 rossonero entrato nella ripresa ci ha messo poco a tornare al bonus servendo 2 assist vincenti e portando a casa un 9 da sogno in mezz’ora. Bentornato.

Le doppiette di due vecchietti e di un giovane in rampa di lancio

Goran Pandev è il primo attaccante della squadra. Il macedone sfodera una partita assurda da ex contro il suo Napoli e sforna una doppietta fantastica. 13.5 per Goran e 3 punti d’oro per il Genoa da record di mister Ballardini. Il calcio.

Zlatan Ibrahimovic è il secondo vecchietto della squadra. Ve lo avevamo promesso che il leader del Milan sarebbe arrivato in top 11 dopo le due flop consecutive. Doppietta in scioltezza per lo svedese che lascia anche i 15 minuti finali a Mandzukic per riposare un po’. 13.5 e siamo a quota 14 in campionato. Immortale.

Musa Barrow è il top attaccante della settimana. La punta del Bologna si scatena in casa del Parma e segna una doppietta fantastica. La pagella lo premia con un 14 finale da sogno. Finalmente Sinisa sarà contento del suo giovane attaccante. Sbloccato.

Flop, tante brutte prestazioni e un autogol pesante

Ora vediamo l’11 che ha deluso di più questa giornata. Anche questa settimana troviamo tante conferme negative e altri giocatori che stanno facendo stagioni importanti.

Stagione nera

Salvatore Sirigu è il flop portiere della settimana. L’estremo difensore del Torino collassa sotto il colpi della Dea e incassa 3 gol pesanti con gravi responsabilità sul secondo di Gosens. La pagella lo distrugge e l’ex Psg ne esce con un 1.5 finale. Disastro.

Tre prestazioni da horror e un autogol pesante

Andrea Conti è il primo difensore della squadra. Il terzino del Parma crolla insieme ai compagni nella sfida contro il Bologna e porta a casa un 4.5 pesante. Sansone dalla sua parte ha troppe libertà e serve due assist vincenti per Barrow. Problemi di ambientamento.

Jose Luis Palomino è il secondo difensore della settimana. Il centrale argentino finisce per la seconda settimana di fila nella flop 11 e conferma il suo periodo di forma negativo con un altro 4.5. Perde spesso il duello fisico con Belotti e gli concede il rigore che fa rientrare in partita gli ospiti. Momento no.

Koffi Djidji è il terzo uomo della difesa. Il centrale ivoriano crolla nella dura sconfitta del Crotone a San Siro e si perde Rebic nei suoi due gol. La pagella lo punisce con un severo 4.5 nonostante fosse stato uno dei migliori nel primo tempo. Disattenzione fatale.

Roger Ibanez è il flop difensore della settimana. Il brasiliano non si è ancora ripreso del tutto dopo il pasticcio combinato nel derby di qualche giornata fa e la combina grossa contro la Juve infilando nella sua porta la palla del definitivo 2-0. 2 in pagella e bocciatura pesante. Confuso.

Due prestazioni sottotono e l’unica nota stonata del Milan

Radja Naingollan è il primo centrocampista della squadra. Il belga fatica molto nella marcatura di Luis Alberto e non riesce supportare bene i compagni. La pagella lo punisce con un 5 nella sconfitta senza reti del suo Cagliari a Roma. Scarico.

Adrien Silva è il secondo uomo a centrocampo. Il portoghese, dopo una serie di ottime prove, delude nella partita di Benevento. La pressione degli uomini di Inzaghi si fa sentire e il regista blucerchiato va in difficoltà fisica e rimedia uno scialbo 5. Rimandato.

Alexis Saemaekers è il nostro ultimo centrocampista. Il belga si è rivelato l’unica nota stonata in questa super vittoria rossonera. Dopo 45 minuti ricchi di imprecisioni, con un giallo a carico, Pioli lo sostituisce con Castillejo e la pagella la punisce con 5 finale. Pecora nera.

Tris di cinque per concludere

Simone Zaza è primo attaccante della squadra. Il partner di Belotti fatica a trovare spazi e palloni giocabili contro l’Atalanta e dopo 80 minuti anonimi con il solito giallo sulle spalle lascia spazio a Bonazzoli che pochi minuti dopo troverà il gol del pari. 5 in pagella e…posto a rischio?

Andreas Cornelius è il nostro abbonato preferito. Continua la stagione da incubo della punta del Parma che non si sblocca e rimedia il solito 5 che lo porta nella flop 11 per l’ennesima volta. Caso chiuso.

Samuel Di Carmine è l’ultimo giocatore della settimana. Il nuovo acquisto del Crotone viene lanciato dal primo minuto contro il Milan e dopo aver sprecato una buona occasione di testa decide di scomparire dietro la sagoma di Tomori e di non toccare più palla. 5 secco e possibile ritorno di Simy per la prossima. Fantasma.

lascia un commento

Your email address will not be published.