Campionati, profondo rosso in casa Liverpool, cinquina del Barça

Campionati, profondo rosso in casa Liverpool, cinquina del Barça

Trascorso un altro weekend calcistico nei diversi Campionati europei? Nessun problema, non può mancare il solito appuntamento con Coast2coast e la pubblicazione delle migliori gare di calcio estero. Molti pareggi hanno caratterizzato alcune gare, in particolare partite di Bundesliga, uno dei maggiori Campionati d’Europa. In altri match è emerso il predominio di compagini decisamente potenti. Le sorprese inoltre non sono mancate. Che lo spettacolo abbia inizio!

IN PREMIER IL CITY È GIÀ CAMPIONE?

In effetti, questo è l’andamento della Premier League. Per l’ennesima stagione che sta disputando, lo scettro di campione potrebbe già essere consegnato al Manchester di Guardiola. Diverte, segna e vince, più di così, non si può, persino i palati più fini si gustano il sapore dello spettacolo.

Ma occhio caro City, occhio al Leicester, la macchina costruita da Rodgers funziona a gonfie vele e potrebbe aspirare a qualcosa di importante. Il Liverpool pare ormai aver perso la bussola, il senso dell’orientamento è smarrito, riuscirà ad incanalare la direzione giusta?

In Bundesliga, lo strapotere del Bayern non muta, ma sono cambiate le inseguitrici. Sprofondano Borussia Dortmund e M’Gladbach, proseguono a ritmi molto alti, invece, Wolfsburg e Francoforte. Sempre più protagonisti, dunque, queste due compagini, oltre ovviamente il Lipsia, squadra impregnata di talenti.

IL LEICESTER VOLA CON UN GRANDE 9

È un successo incredibile, avvio di giornata scoppiettante in Premier League. Una grande sorpresa? Non proprio, l’operato di mister Rodgers non stupisce più nessuno ormai, le Foxes fanno parte della ristretta élite delle big d’Inghilterra.

Sono i Reds a sbloccare comunque la partita con Momo Salah, ma poi Maddison riporta il punteggio in parità. Vardy e Barnes garantiscono la vittoria ai padroni di casa, una vittoria incredibile nel segno dei suoi talenti più cristallini. Profondo rosso in casa Liverpool, una crisi irreversibile senza fine, eccessive leggerezze difensive.

CHI È IN GRADO DI FERMARLI? PER I CITIZENS 10 IN PAGELLA

Crollo netto del Tottenham, il Manchester City rifila un cocente tris ai rivali londinesi. Padroni di casa avanti nella prima frazione di gara con un calcio di rigore trasformato da Rodri, poi Gundogan nella ripresa scatena la sua ira e realizza una doppietta sorprendente. Con questo netto risultato, la formazione allenata da Guardiola blinda la prima posizione, aumentando le distanze dagli avversari.

AI GUNNERS UN ROTONDO 8, COME IL LORO RISULTATO

O meglio, sarebbe stato un risultato rotondo, se la retroguardia dell’Arsenal non si fosse distratta in più di un’occasione. Le sbavature difensive persistono, ma l’importante era trionfare per continuare a scalare la classifica. Il protagonista della gara è senza ombra di dubbio Aubameyang, in grande spolvero con una strepitosa tripletta realizzata. Ritorna titolare e non delude mister Arteta.

Da sottolineare anche la grande prestazione di Bellerin, autore anche del gol del 3-0. Il Leeds, dal canto suo, ha cercato di fare la partita, non ha mollato sino alla fine dei giochi. Struijk e Costa accorciano le distanze, ma non riescono a raggiungere il pari. Impresa fallita dei Whites, grande prova dei Gunners.

I COLCHONEROS RIPARTONO CON UN BELL’8

È una stagione eccellente, il pizzico di imprecisione è sotterrato da una catena di vittorie quasi ininterrotta. Dopo il pareggio nell’ultimo turno di Liga, con il Celta Vigo, l’Atletico riparte con una vittoria preziosa. Missione compiuta dunque, Granada battuto 2-1.

Marcos Llorente firma la rete del vantaggio con una potente e chirurgica conclusione dalla distanza; sul fronte opposto, i Naziries si spingono in attacco e trovano il pareggio con Herrera. Ma è del tutto inutile il gol dei padroni di casa, perché l’argentino Correa riporta l’Atletico in vantaggio e sigilla, così, la vittoria.

RITORNA IL BARÇA CON UN 9 IN PAGELLA

Dopo la cocente sconfitta con il Siviglia in Copa del Rey, il Barcellona ritorna ad essere il Barcellona ed asfalta il Deportivo Alaves. Il match termina 5-1, un dislivello notevole e una veemenza potentissima quella dei catalani. Due talenti trascinano i blaugrana: uno simbolo del passato e del presente della squadra spagnola, un alieno, un calciatore lontano dai canoni della normalità, Lionel Messi, autore di una doppietta.

E l’altro? Si tratta del giovane talento portoghese, Francisco Trincao, il quale pian piano si sta ritagliando il proprio spazio in una rosa di campioni. Nel finale c’è gloria anche per Junior Firpo, titolare dopo numerose partite. Dal lato opposto, Rioja sigla soltanto il gol della bandiera.

UN BRUTTO 5 PER DORTMUND E HOFFENHEIM

Prosegue la crisi in casa giallonera, non è sicuramente un periodo brillante per il Borussia. Una sola vittoria nelle ultime tre gare ed anche contro l’Hoffenheim riesce a strappare solo un punto. La punta di diamante del club giallonero, Jadon Sancho, permette ai Borussen di passare a condurre alla mezz’ora di gioco.

Gli ospiti non digeriscono il duro colpo e, prima con Dabbur poi con Bebou, ribaltano il risultato. Ma mai arrendersi, no? Per fortuna dei padroni di casa, la macchina da gol Haaland salva i suoi compagni da una disfatta certa e agguanta il pari. Termina 2-2 il confronto tra le due compagini.

ANCORA UN’ALTRA INSUFFICIENZA IN BUNDES: 5 PER STOCCARDA E HERTHA

Un pareggio deludente tra le due squadre tedesche, una vittoria sarebbe stata preziosa, ma la partita finisce 1-1. Continua il grandissimo periodo di forma di Kalajdzic, il quale riesce a sbloccare il match all’ultimo respiro della prima frazione di gioco. Ma alla rete dell’austriaco, risponde il gol di Netz, giovane talento dell’Hertha. Un punto per entrambe le compagini, un punto che non scuote la classifica.

UN SEMPLICE 6 PER WOLFSBURG E BORUSSIA M’GLADBACH

Quest’anno si sta assistendo ad uno spettacolo entusiasmante in Bundesliga, il distacco tra le squadre in classifica è veramente poco. Sebbene la stagione da incorniciare del Wolfsburg, quest’ultimo non va oltre lo 0-0 contro il Borussia. Un pareggio a reti bianche, dunque, tra le due compagini, un pareggio avaro di emozioni.

IL PSG CONQUISTA UN 7 IN PAGELLA

Un’altra vittoria per riprendersi il luogo che spetta al PSG, il comando della classifica della Ligue 1, in attesa degli avversari. Ci pensa Julian Draxler a portare in vantaggio i Parisiens, uno degli uomini chiave dell’era Pochettino. Al 50′ il Nizza riesce a realizzare il gol del pareggio con Lopes, esterno destro di origini portoghese.

Chi risolve la partita a favore dei padroni di casa? Il giovane talento italiano Moise Kean, su un assist splendido di Icardi. L’intesa tra i due è incredibile, il duo offensivo fa volare il PSG.

UN DELUDENTE 4 PER L’OL, 7 PER IL MONTPELLIER

Prova di forza degli ospiti, che si impongono contro l’OL ed espugnano il “Parc Olympique Lyonnais“. Savanier sblocca il risultato a favore del Montpellier, ma poi agli sgoccioli del primo tempo Paqueta, calciatore rigenerato alla corte dei francesi, sigla il pareggio.

Ma non basta il brasiliano ai padroni di casa, Wahi regala il successo ai suoi compagni. Delude, dunque, il Lyone, che non sfrutta una ghiotta occasione per scavalcare nuovamente il PSG.

lascia un commento

Your email address will not be published.