Noa Lang, il prodigio del Club Brugge

Il talento classe ’99 in prestito dall’Ajax, già a quota 11 reti, sta sorprendendo tutti al suo primo anno nel campionato belga. Proprio domani sera scenderà in campo contro la Dinamo Kiev per l’andata dei sedicesimi di finale di Europa League. Il fantasista olandese al momento sembra essere uno dei prospetti più interessanti anche in ottica Nazionale. Il Ct, Frank DeBoer, sta cercando di inserire giovani promettenti come Malen e Gravenberch, chissà che presto non arrivi anche il turno di Noa Lang. Intanto il ragazzo sta vincendo in carrozza il titolo con il Club Brugge e nelle fiandre sono certi di aver scoperto un potenziale “CRACK”

nOA Lang, in belgio per sbocciare

Il Brugge sta conducendo fin qui una stagione sicuramente all’altezza delle aspettative. La squadra allenata da Clement è prima in classifica con il miglior attacco, la miglior difesa ed un ampio vantaggio sulle inseguitrici. In Champions i neroblu sono andati ad una traversa dalla qualificazione nel girone con Dortmund, Lazio e Zenit assicurandosi comunque l’accesso all’Europa League.

La squadra è formata da un mix di esperienza e talento soprattutto in avanti dove, oltre a Lang, sta impressionando Charles De Ketelaere (2001). La società, durante il mercato invernale ha confermato di voler proseguire in questa direzione. Dopo l’addio di Diatta, che ha lasciato le fiandre per trasferirsci al Monaco (16 milioni di euro) il club si è riversato sul mercato. Dall’Eintracht di Francoforte arriva Bas Dost, centroavanti olandese di sicuro affidamento. Dal Manchester United Tahith Chong, giovane promessa che si è messa in luce la scorsa stagione, alla ricerca maggiore spazio.

noa Lang ai raggi X

Il gioiello del Brugge in prestito dall’Ajax è un esterno d’attacco che predilige partire dalla sinistra per poter entrare dentro al campo. Quello che colpisce di Noa Lang è la sua interpretazione del ruolo: il classe 1999 preferisce ricevere palla sui piedi per poter impostare l’azione d’attacco. E’ molto abile nello svariare su tutto il fronte e questa caratteristica lo rende molto pericoloso e difficilmente marcabile. Il dribbling è certamente la specialità della casa, il repertorio non manca di certo e le sue giocate stanno facendo letteralmente ammattire le difese avversarie. Con 11 gol e 7 assist in 18 partite Lang quest’anno sembra stia vivendo una stagione strepitosa. La difficoltà adesso sarà mantenere questo standard fino al termine della stagione. La sensazione è quella di essere di fronte ad un nome che presto sarà sui taccuini di numerosi addetti ai lavori.

Noa Lang, i numeri impressionanti

Intravedendo in lui qualcosa di speciale, l’Ajax strappò Lang agli acerrimi rivali del Feyenoord quando ancora era un ragazzino. Coi lanceri farà tutta la trafila delle giovanili fino ad esordire in prima squadra il 26 settembre 2018 nel match di Coppa nazionale vinto per 7-0 contro l’ HVV Te Werve. Per il battesimo in campionato invece dovrà attendere fino al 13 Marzo del 2019 quando subentra ad una manciata di minuti dal termine nella vittoriosa partita contro lo Zwolle.

All’inizio della stagione successiva arriva anche il tanto desiderato debutto in Champions League contro il Lille nella partita vinta per 3 a 0 dai padroni di casa. Nel mercato invernale 2020 l’Ajax lo cede in prestito al Twente per potergli garantire continuità. Purtroppo a causa Covid il campionato sarà sospese dopo poche partite e Lang tornerà a casa con una manciata di presenze.

Ad ottobre il Brugge stregato dalle qualità del ragazzo, lo acquista in prestito con diritto di riscatto. In Jupiler Pro League Lang sta impressionando, con 11 gol e 6 assist in 18 partite. La speranza dei belgi è quella di vedere queste medie confermarsi fino alla fine della stagione.

lascia un commento

Your email address will not be published.