Team Durant vs Team Lebron: chi la spunterà all’All Star Game?

Team Durant vs Team Lebron: chi la spunterà all’All Star Game?

Nonostante le varie problematiche che si stanno presentando all’interno della stagione NBA, anche quest’anno l’All Star Game ci sarà. Nella notte tra giovedì e venerdì i capitani delle due conference hanno fatto le loro scelte, dividendosi i migliori giocatori della lega.

la squadra di lebron james

Come ogni anno, capitan Lebron James ha dato vita ad una squadra niente male. Lo starting five fa rabbrividire: oltre al nativo di Akron, Curry, Doncic, Antetokounmpo e Jokic. Ovviamente negli starter è impossibile avere giocatori che non siano fenomeni completi, ma vedere questi cinque nomi nella stessa squadra impressiona comunque molto. Tre su cinque giocatori del quintetto sono europei e questo fa riflettere sull’incredibile ‘globalizzazione’ che si sta verificando nella lega cestistica più seguita al mondo. Il nome che spicca maggiormente però è quello di Giannis, capitano avversario di Lebron nell’All Star Game dello scorso anno che questa stagione si dovrà unire alla squadra guidata dal Re.

Per quanto riguarda le riserve Lebron ha confermato tre delle scelte fatte lo scorso anno. Sabonis (chiamato al posto di KD), Paul e Simmons tornano a far parte del team Lebron dopo la vittoria dello scorso anno. A completare il pacchetto lunghi ci sarà Rudy Gobert, che sta facendo una grande stagione così come il resto dei Jazz. La punta di diamante delle riserve della squadra è senza dubbio Damian Lillard, mentre gli ultimi due giocatori della panchina saranno George e Brown. Da una parte la seconda stella dei Clippers, dall’altra il giovane dei Celtics, al primo All Star Game della sua carriera.

il team di kevin durant

La particolarità di questa squadra è che il capitano non sarà presente: Durant è infatti out per infortunio e al suo posto nella starting lineup ci sarà Jayson Tatum. Ad affiancare il giocatore di Boston nel quintetto titolare ci saranno Beal, Irving, Leonard ed Embiid, con quest’ultimo che sta vivendo una stagione da MVP con cifre monster a Philadelphia. Inoltre Embiid rappresenta l’unico titolare proveniente dall’Africa all’All Star Game di quest’anno.

Anche in questo caso le riserve non sono certamente da sottovalutare. La stella è senza dubbio James Harden, che nonostante il suo passaggio a Brooklyn sta dimostrando il suo grande valore sul campo. Oltre al Barba, la panchina del team Durant presenta ben tre esordienti nella partita delle stelle. Il primo è Zion Williamson, che alla sua seconda stagione NBA si è già guadagnato la convocazione alla partita delle stelle. Gli altri due esordienti sono Randle, leader dei Knicks di Thibodeau, e Lavine, che sta cercando di far uscire i Bulls dalle loro difficoltà degli ultimi anni. L’ultimo lungo della squadra è Nikola Vucevic, centro degli Orlando Magic alla sua seconda convocazione alla partita delle stelle (2019, 2021). Gli ultimi due nomi sono due dei giovani più promettenti della intera NBA: Donovan Mitchell e Devin Booker. Mitchell sta vivendo una stagione incredibile, coi suoi Jazz primi nella Western Conference. Booker invece sta dimostrando sempre di più il suo talento, che quest’anno sta esplodendo sotto la guida di CP3.

lascia un commento

Your email address will not be published.