Iconic Spo(r)ts – 805 Million Names con Zlatan Ibrahimovic

Iconic Spo(r)ts – 805 Million Names con Zlatan Ibrahimovic

805 Million Names, ovvero come unire un ego smisurato ad una campagna sociale dal valore immenso. Stiamo parlando della campagna umanitaria che nel 2015 portò Zlatan Ibrahimovic a collaborare con il World Food Programme.

805 MILLION NAMES E I TATUAGGI DI IBRAHIMOVIC IN PSG-CAEN

Nel match casalingo contro il Caen del 14 febbraio 2015 Ibra siglò un gol in acrobazia e poco dopo si tolse la maglietta per esibire dei nuovi tatuaggi temporanei. Il suo corpo ospitava i nomi di Carmen, Mariko, Antoine, Sawsan, Chheuy, Lida, Siatta, Rahma, Yaae che sono solo alcuni dei beneficiari dell’assistenza del WFP.

L’esultanza venne poi usata per la campagna di sensibilizzazione del programma mondiale alla lotta alla fame dove lo stesso campione svedese recitava: “Ovunque vada, la gente mi riconosce, mi chiama per nome, fanno il tifo per me. Ma ci sono dei nomi che nessuno si prende cura di ricordare, dei nomi per cui nessuno fa il tifo: sono quelli degli 805 milioni di persone che, oggi, soffrono la fame nel mondo”.

IBRAHIMOVIC PER 805 MILLION NAMES

“Ho tifosi che mi sostengono in tutto il mondo. D’ora in avanti, vorrei che questo sostegno andasse alle persone che soffrono la fame, perché sono loro i veri campioni. Così, ogni volta che sentirete pronunciare il mio nome, sarà a loro che dovrete pensare”.

Il secondo capitolo dell’iniziativa andò in scena nel big match di Champions League del 17 febbraio 2015 contro il Chelsea, pareggiato per 1-1 al Parco dei Principi. Sulle sue scarpe nere, che per la cronaca erano delle Mercurial Vapor X, c’era la scritta in stampatello “805 Million Names”.

LE MENTI DIETRO 805 MILLION NAMES

La campagna, sostenuta anche dal PSG, è stata realizzata dall’agenzia pubblicitaria svedese Forsman & Bodenfors, che appena un anno prima (2014) venne eletta Independent Agency of the Year al prestigioso Eurobest – European Festival of Creativity. Per la realizzazione della campagna hanno collaborato anche la compagnia di produzione cinematografica Newland e la media agency Matter. Anche le società Be On/AOL e Lundgren & Lindqvist hanno preso parte a quest’iniziativa di grande impatto che accese gli occhi del grande calcio sul gravissimo problema della malnutrizione globale.

Leggi anche Iconic Spo(r)ts: Nike – Take It To The Next Level e Iconic Spo(r)ts: Impossible is nothing di Adidas

lascia un commento

Your email address will not be published.