Top&Flop Dunkest G24 LBA 2020/2021

Top&Flop Dunkest G24 LBA 2020/2021

Bologna si tinge di nero. Burnell a un passo dal cielo, Brindisi sulle spalle di Thompson. Milano cade con Venezia e Varese centra l’impresa contro Trento. Treviso sono quattro in fila, Reggio mette fine al digiuno. Analizziamo la G24 e i Top&Flop del weekend LBA: chi sarà il Coast2Coast MVP?

DINAMO SASSARI 95 – 84 VANOLI CREMONA

La Dinamo Sassari torna a giocare e lo fa vincendo. La quarantena forzata di 14 giorni non ha intaccato la prestazione dei sardi che sfornano una prestazione di carattere dall’inizio alla fine. Determinante un 2° quarto da 30-13 per i padroni di casa.

Con l’assenza di Spissu, sale in cattedra Stefano Gentile con un ottimo 11-5-6. Ma a fare la differenza è il magico terzetto Bilan-Kruslin-Burnell. Il centro croato mette a segno una doppia-doppia da 18-11 mentre il suo connazionale spara 6/12 da 3, mettendo a segno due triple consecutive per l’81-70 dopo un tentativo di aggancio a meno 5 di Cremona. Ma il punteggio Dunkest più alto lo registra Jason Burnell, che sfiora la tripla-doppia per soli due assist (13-12-8), aggiudicandosi di diritto la nomina di Coast2Coast MVP del weekend. Cremona prova a rispondere al fuoco con Mian (23 punti) e Barford (20 punti), ma la Dinamo non si fa trovare impreparata nei momenti che contano.

TOP: Jason Burnell 43.2 pt. Dunkest (✶Coast2Coast MVP✶)

FLOP: Jarvis Williams 4.5 pt. Dunkest

(HIGHLIGHTS)

Germani brescia 68 – 74 happy casa brindisi

Sono quattro vittorie di fila in campionato per Brindisi, dopo lo stop obbligato causa rinvio contro Sassari. Vittoria che ha un gusto speciale perché con la sconfitta di Milano la classifica lì in alto si fa ancora più corta. Brindisi a tratti sbadata ma convinta dei propri mezzi e, nonostante la tripla del -3 di Kalinoski a un minuto dalla fine, i pugliesi portano a casa la vittoria.

Brindisi ancora orfana di Harrison ed è quindi Thompson a caricarsi la squadra sulle spalle: per lui 18 punti, 6 rimbalzi e 8 assist. Continua anche il momento di forma di Bostic (22-5-3) che mette a referto la terza partita di fila da oltre 20 punti. Da segnalare, però, anche la doppia-doppia di Derek Willis con 11 punti e 10 rimbalzi. Dall’altra parte, Kalinoski (22 punti) e Burns (12-8) hanno il merito di aver tenuto accese le speranze dei bresciani fino alla fine.

TOP: Darius Thompson 34.2 pt. Dunkest

FLOP: Luca Vitali -0.5 pt. Dunkest

(HIGHLIGHTS)

reyer venezia 69 – 63 A|X olimpia milano

Milano esce sconfitta dalla sfida con Venezia dopo una partita combattuta punto a punto. Partita a basso punteggio anche grazie alle fasi difensive delle due squadre, che mettono in campo intensità e agonismo fino all’ultimo secondo. Ma alla fine è la Reyer a spuntarla.

Per i veneti bene Jeremy Chappell (15 punti) e Austin Daye (14-5). Watt leggermente sottotono nel primo tempo, ma è lui a siglare il canestro del +8 a 52 secondi dalla fine. Milano, invece, deve fare i conti con le assenze di Hines, Rodriguez e Datome. I lombardi provano quindi a fare affidamento su Kevin Punter (13 punti) senza riuscire mai però nell’aggancio decisivo. L’altro giocatore delle scarpette rosse a raggiungere la doppia cifra è Zach LeDay, troppo impreciso però al tiro (2/9).

TOP: Jeremy Chappell pt. Dunkest 19

FLOP: Zach LeDay pt. Dunkest 3.5

(HIGHLIGHTS)

Varese 88 – 70 dolomiti energia trento

Nuovo campanello d’allarme in casa Dolomiti Energia dopo le vittorie contro Milano e Brescia. Varese sfrutta l’occasione e fa 2-0 in stagione contro i bianconeri in una delle partite più importanti per la situazione classifica. Varese parte subito benissimo con un parziale di 15-4, ma Trento non demorde e a fine primo tempo il tabellone recita 41-36 per i padroni di casa. I ragazzi di coach Molin provano a restare in gara fino a fine 3° periodo, ma Varese è micidiale da 3 (15/35) e, complice anche la difesa trentina, la partita finisce 88-70.

Michele Ruzzier sale in cattedra con 19 punti e 6 assist. I primi 7 punti della partita escono tutti dalle sue mani. Tony Douglas, anche lui in serata, decide di bombardare Trento tentando 12 tiri dall’arco e mettendone a segno 6, chiudendo la gara con 18-5-5. Bene anche Anthony Beane con 21 punti e 3 assist. Dominanti in post il lungo varesotto John Egbunu (11-11) e Luis Scola (10-11) che siglano entrambi un’ottima doppia-doppia. Solo sfiorata, invece, per Jacorey Williams (16-9) che, anche grazie a Victor Sanders (13-2-2), prova a tenere a galla la Dolomiti Energia invano. Luke Maye non pervenuto.

TOP: John Egbunu 36.5 pt. Dunkest

FLOP: Luke Maye -2.5 pt. Dunkest

(HIGHLIGHTS)

De’ longhi treviso 95 – 76 allianz trieste

Quattro in fila per Treviso che stende anche Trieste. Se nel primo tempo la partita sembra essere abbastanza equilibrata, nel secondo i trevigiani raggiungono il +19 e Trieste deve arrendersi. A vincerla è stato, soprattutto, il dominio a rimbalzo dei ragazzi di coach Menetti (rimbalzi totali 42 a 27).

Treviso domina sotto canestro grazie a Christian Mekowulu (8-7) e Nikola Akele (2-12-3), ma i trevigiani sono guidati soprattutto da uno straripante Michal Sokolowski (28 punti). Buonissima anche la prestazione di David Logan, che mette a referto 25 punti. Tra le fila di Trieste si riscatta Juan Fernandez (18-6-6) dopo essere finito nei nostri flop in G23. A fargli da spalla anche DeVonte Upson (18-5-1), Doyle e Grazulis invece senza idee.

TOP: Michal Sokolowski 26.2 pt. Dunkest

FLOP: Milton Doyle -1 pt. Dunkest

(HIGHLIGHTS)

virtus bologna 81 – 73 fortitudo bologna

La Virtus si aggiudica il derby di Basket City ma non senza qualche timore. Le V-nere infatti corrono qualche rischio di troppo, anche grazie alla solidità difensiva della Fortitudo, che era riuscita a rimontare lo svantaggio iniziale grazie a una serie di triple in fila. Alla fine, però, i biancoblu perdono lucidità in attacco e la Virtus piazza un parziale da 17-6 che sa di game over alla Segafredo Arena.

Padroni di casa guidati da Marco Belinelli (23-3-5) che mette in mostra tutta la sua qualità. Menzione d’onore doverosa per Alessandro Pajola (7-4-4), mentre Teodosic e Abass sono gli unici ad andare in doppia cifra oltre all’ex campione NBA. Per la Fortitudo spicca su tutti l’ex Virtus Roma Tommaso Baldasso (24-7-2) che ha giocato un ruolo fondamentale nel tentativo di rimonta biancoblu insieme ad Adrian Banks (24-3-5).

TOP: Marco Belinelli 23.2 pt. Dunkest

FLOP: Pietro Aradori 1 pt. Dunkest

(HIGHLIGHTS)

unahotels reggio emilia 91 – 79 vl pesaro

Reggio Emilia mette fine a un digiuno che durava da sette partite e torna a vincere un’importantissima sfida in chiave salvezza contro Pesaro. Partita dominata in lungo e in largo grazie a ottime percentuali al tiro. Vani i tentativi dei ragazzi di coach Repesa di riprendere la partita sul finale, incassando così la quinta sconfitta di fila.

Reggio deve ringraziare un fenomenale Brandon Taylor da 21-2-4, ma anche un dominante Henry Sims (12-10-3) che registra la terza doppia-doppia nelle ultime quattro partite. Bene anche Koponen questa sera, che realizza 4 triple su 7 tentate. Tra le fila di Pesaro non brilla nessuno ma salviamo la prestazione di Cain (13-4-3) e Tambone (11-0-5).

TOP: Henry Sims 32.5 pt. Dunkest

FLOP: Marko Filipovity 3 pt. Dunkest

(HIGHLIGHTS)

Squadre a riposo: Pallacanestro Cantù

lascia un commento

Your email address will not be published.