Il nuovo Call of Duty: Eurogames dà le prime informazioni

Il nuovo Call of Duty: Eurogames dà le prime informazioni

Il nuovo call of duty sarà ambientato nella seconda guerra mondiale

Il nuovo Call of Duty, secondo alcune voci che trapelano da Eurogames, sarà ambientato in un ipotetico periodo postumo alla seconda guerra mondiale. Questa non finirebbe nel 1945, ma continuerebbe fino al 1950: l’anno in cui sarà – probabilmente – ambientato il gioco.

L’Activision riprende il filo lasciato in sospeso da World at War, dopo il successo di Warzone che ha spopolato nel panorama E-Sports.

Sono solo voci ma, storicamente, ciò che trapela da Eurogames spesso (e volentieri) corrisponde a realtà.

L’ambientazione

Dalle voci che trapelano, le mappe corrisponderebbero ai campi di battaglia in cui realmente si è combattuto il Grande Conflitto Mondiale: le stesse che troviamo nei libri di storia. Ciò che cambia, dunque, è l’anno: infatti nel gioco la guerra che storicamente ha fine nel 1945 con la vittoria degli Alleati, continua fino al 1950 (e presumibilmente anche oltre).

Il sottotitolo del gioco dovrebbe essere Vanguard: per ora sarebbe questa la scelta di Activision, ma la stessa società sarebbe aperta ad un ipotetico cambiamento in futuro. Il titolo, come da tradizione, è atteso per la fine dell’anno corrente.

lascia un commento

Your email address will not be published.