Pagellone calcio estero: il Bayern chiude il campionato e la Liga si riapre

Pagellone calcio estero: il Bayern chiude il campionato e la Liga si riapre

Al termine di un altro weekend di grandi emozioni non può mancare l’appuntamento di Coast2Coast con il pagellone del calcio estero. Giornata piena di risultati a sorpresa, ma anche di piacevoli e straordinarie conferme, come in Bundesliga, Liga ed Ligue 1. Settimana senza goleade, a regnare sono state le grandi difese delle capoliste.

La solidità difensiva delle grandi squadre fa la differenza

In questa settimana piena di sconti diretti al vertice di Bundesliga, Premier e Ligue 1 ne escono vincitrici le migliori difese. Il Bayern, orfano di Lewandowski, in trasferta in casa del Lipsia mostra una maturità eccezionale e porta a casa la partita, e forse il campionato, con un 1-0 di misura siglato dal solito Goretzka.

In Francia continua il cammino a braccetto delle prime quattro che, a turno, ogni giornata lasciano dei punti per strada. Il Psg perde 0-1 lo scontro diretto con il Lille al Parco dei Principi e scivola al secondo posto, il Monaco ne approfitta liquidando il St.Etienne con un secco 4-0 mentre il Lione viene fermato sul 1-1 dal Lens e lascia ancora punti preziosi.

In Spagna è ormai ufficiale, la Liga è riaperta. Il Real liquida l’Eibar con il solito 2-0 casalingo dei Blancos firmato Benzema e mette pressione ai cugini dell’Atletico attesi a Siviglia. La squadra di Lopetegui prepara la partita alla perfezione e batte la capolista 1-0. Il Barcellona non si lascia scappare l’occasione e vola a -1 dalla vetta battendo di misura il Valladolid. Ecco a voi il nostro pagellone.

Voto 10 a City e Bayern

Le due capoliste di Premier e Bundes erano chiamate a due partite toste con le dirette inseguitrici e non hanno deluso. La squadra di Guardiola non mostra nessun segno di cedimento e vince in modo agevole sul campo del Leicester terzo in classifica. 0-2 firmato Mendy e Gabriel Jesus e segnale di forza importante a tutto il campionato. Il Bayern vince senza subire gol in casa del Lipsia e sale a +7 chiudendo definitivamente la corsa al titolo.

Voto 9 a Lille e Eintracht

Sono loro le grandi sorprese di giornata. Il Lille era chiamato a vendicarsi dopo il 3-0 subito dai parigini in coppa e quale occasione più ghiotta dello scontro diretto del Parco dei Principi? Detto fatto. Galtier prepara una partita fatta di difesa e contropiede e batte i campioni in carica 0-1 grazie alla rete del classe 2000 David, su cui avevamo messo gli occhi da tempo. L’Eintracht vince 2-1 al Signal Iduna Park di Dortmund, grazie alla rete del suo bomber Andre Silva, e si lancia a +7 sul quinto posto candidandosi prepotentemente per un posto in Champions.

Voto 8 a Monaco e Real

Dominio del gioco e zero gol subiti portano un bel voto in pagella.
Il Monaco approfitta dello scontro diretto di Parigi e porta a casa 3 punti comodi contro il St.Etienne grazie alla doppietta del suo capitano e bomber Ben Yedder.
I Blancos erano chiamati a una vittoria per cercare di mettere pressioni ai cugini e non si sono fatti attendere. 2-0 facile facile contro l’Eibar penultimo firmato da Asensio e il solito Benzema che va a segno per la sua settima partita consecutiva.

Voto 7 a Wolfsburg, Liverpool e Barcellona

I lupi di Germania continuano la loro grande stagione sconfiggendo il Colonia in casa per 1-0 e si confermano al terzo posto.
In Premier il Liverpool fa la voce grossa all’Emirates e sconfigge con un pesante 0-3 i Gunners di Arteta. Gli uomini di Klopp si riavvicinano a un posto per l’Europa grazie alla super prestazione di Jota che entra dalla panchina e spacca la partita con una doppietta. Il Barcellona era chiamato a rispondere alle due squadre di Madrid e non si è fatto scappare l’occasione di accorciare sulla capolista. Partita più tosta del previsto ma nel finale ci ha pensato Dembelè a stendere il Valladolid con un bel mancino al volo, regalando i 3 punti ai blaugrana.

Voto 6 a Manchester United e Lione

Faticano tanto e forse un po’ troppo ultimamente United e Lione a cui diamo una sofferenza stiracchiata.
I Red Devils ospitano il modesto Brighton e dopo essere andati sotto grazie al gol ospite di Welbeck ribaltano la partita con i due talenti più brillanti dell’Accademy di Manchester. Rashford pareggia e Greenwood segna il gol del 2-1 finale che porta gli uomini di Solskjaer a +4 sul Leicester terzo.
Il Lione raccoglie un punto sul campo del Lens grazie a una magia dell’ex Milan Paqueta e resta attaccato con le unghie al treno delle 4 capoliste.

Voto 5 a all’Atletico Madrid

La squadra di Simeone era chiamata a rispondere al Real che aveva vinto nel pomeriggio e ha fallito. Il Siviglia ha preparato la partita alla perfezione e nonostante la grande prestazione di Oblak, che nel primo tempo ha anche parato un rigore a Ocampos, i Colchoneros sono tornati a casa con 0 punti. Ora quella Liga che sembrava chiusa a +10, è più aperta che mai con Barcellona e Real a un passo.

Voto 4 a un Chelsea da incubo

La squadra di Tuchel, che era stata simbolo di maturità e solidità difensiva nelle ultime settimane, crolla in 90 minuti da horror contro il WBA. Tutti si aspettavano la solita vittoria comoda dei blues e invece dopo l’espulsione di Thiago Silva al 30esimo la squadra è crollata e ha subito la goleada più inaspettata del weekend. Finisce 2-5 a Stamford Bridge con il classe ‘96 Pereira uomo partita con 2 gol e 2 assist a referto.

lascia un commento

Your email address will not be published.