Coast2Cost, Tennis montepremi: a quanto ammontano?

Coast2Cost, Tennis montepremi: a quanto ammontano?

Il Tennis ha da qualche anno superato il miliardo di fan, tra Europa, America, Asia posizionandosi al quinto posto come sport più seguito e diffuso al mondo.

Ovviamente vincere le competizioni o addirittura un Grande Slam è la soddisfazione più grande per un tennista, ma non si può però trascurare il lato economico.

Tennis e montepremi: qual è l’ammontare dei tornei? Da che posizione del ranking un giocatore vive bene grazie al tennis? Analizziamolo in occasione dell’inizio del torneo più famoso di tutti, Wimbledon, che partirà proprio questo lunedì.

uno breve sguardo al ranking

Prendendo il Ranking Atp (Association of Tennis Professionals) vediamo che la classifica è composta da 2088. Con assoluta certezza solo i primi 150 tennisti, in media, vivono bene grazie al tennis, ovvero solo il 7,18%. Di questi solo i primi 15, sono milionari.

Importante considerare che lo stipendio di un tennista va a definirsi sostanzialmente in due modi: introiti derivanti dagli sponsor e dai premi per le vittorie dei match dei tornei.

TENNIS Montepremi: wta e atp

Mettendo a confronto i montepremi di tutti i tornei del circuito Wta e Atp possiamo trovare una netta di differenza di denaro investito in favore degli uomini.

Confronto montepremi tornei di pari livello Wta e Atp

Le cifre riportate stanno ad indicare il montepremi totale del torneo di riferimento; questo andrà diviso ovviamente tra tutti i partecipanti.

Ad un primo sguardo si nota come, a parità di evento, gli uomini si mettano in tasca di più. Importante notare come il montepremi di alcuni tornei sia così alto grazie ai grandi investimenti dei tornei asiatici e mediorientali, agli sponsor e alla loro visibilità.

Possiamo vedere che la differenza maggiore c’è tra i Wta International, Premier e Premier 5 ed i rispettivi tornei Atp (250, 500 e Master 1000). La differenza massima arriva a quasi il doppio del denaro investito nel torneo maschile rispetto a quello femminile.

All’aumentare del livello del torneo la differenza si assottiglia e il montepremi dei tornei femminili supera quelli maschili del 65% in media. Questo trend lo si può notare nei tornei di fine stagione: il Wta Elite Trophy e le Wta Finals investono più denaro nei montepremi dei tornei maschili Next Gen Atp Finals e Atp Finals.

tornei itf: prize money

La Wta e l’Atp non hanno il controllo di tutti i tornei del circuito e l’International Tennis Federation (ITF) detiene i diritti delle competizioni a squadra e dei 4 tornei del Grande Slam (Australian Open, Roland Garros, Wimbledon e US Open). I montepremi nei tornei del Grandi Slam sono identici tra uomini e donne: da un minimo di 35 milioni ad un massimo di 42 milioni di dollari.

Montepremi Grandi Slam

Per quando riguarda, invece, le competizioni a squadre la differenza tra i prize money maschili e femminili si allarga. Nella Fed Cup, la massima competizione a squadre femminili, si registra un’importante crescita del montepremi che è più che raddoppiato negli ultimi anni. È passato da 7.5 a 18 milioni di dollari. Rimangono, tuttavia distanti dai 23 milioni di dollari della Coppa Davis, la massima competizione tennistica a squadre maschili.

Cosa si potrebbe fare per equiparare il prize money femminile a quello maschile? Credi che sia giusto che sia nei tornei Wta che in quelli Atp il montepremi sia lo stesso? Dicci la tua nei commenti #coast2cost

lascia un commento

Your email address will not be published.