Esport e Logitech G, spazio a un torneo per giocatori con disabilità

Esport e Logitech G, spazio a un torneo per giocatori con disabilità

Logitech G, in collaborazione con The AbleGamers Charity, Adaptive Action Sports, Beyond Entertainment, Challonge e Mount Sinai, ha confermato che in autunno si terrà un torneo esport aperto a tutti, anche a giocatori con delle disabilità.

LOGITECH G Ed esport, MESSI IN ATTO I BISOGNI DI GIOCATORI CON DISABILITÀ

Una mossa davvero geniale. Logitech G ha fatto veramente qualcosa di importante e che a livello di marketing potrebbe essere molto efficacie: avvicinare gli utenti con disabilità agli esport. In che modo? Permettendo loro di poter partecipare a delle competizioni ufficiali.

Lo scorso anno la stessa azienda ha lanciato una competizione su Rocket League per questo tipo di utenti, proprio perché i videogiochi sono molto popolari per questo target. Prima di questo evento, non esisteva nessun torneo di esport per persone con disabilità. La prima edizione ha previsto la partecipazione di alcune persone scelte, mentre nella prossima competizione l’iscrizione è aperta a tutti.

UN CONTROLLER AD HOC

Pensare ad un controller normale per persone con disabilità metterebbe molto a disagio questi utenti. Proprio per questo Logitech G ha realizzato il kit da gioco adatto per questi ragazzi. Ovvero un set di grilletti e tasti compatibili con il controller adattivo Xbox di Microsoft, che permette di avere un controller completamente personalizzabile in base alle necessità di ciascun utente.

Logitech G ha saputo intercettare un target, capire i suoi bisogni e raggiungere l’obiettivo di soddisfare le esigenze di una community che aveva bisogno di strumenti personalizzati.

lascia un commento

Your email address will not be published.