La nuova frontiera del gaming: le palestre per gli eSports

La nuova frontiera del gaming: le palestre per gli eSports

Negli ultimi anni il mondo degli eSports è in costante evoluzione. Si moltiplicano i videogiocatori professionisti, i tornei e soprattutto la visibilità dei maggiori eventi internazionali. La nuova frontiera, destinata ad avere successo, è quella delle palestre per gli eSports.

L’antenata: eSport Club, una palestra online

L’idea di una palestra degli eSports, per la verità, era già stata lanciata nel mondo virtuale. Lo scorso luglio, infatti, è nata eSport Club, un’associazione sportiva che ha pensato bene di creare una piattaforma online dove riunire una community di giocatori che, tramite il pagamento di un abbonamento fisso, potessero sfidarsi in una serie di tornei e competizioni organizzati dall’associazione stessa. Ovviamente l’iscrizione all’Associazione garantisce non solo la partecipazione a tornei esclusivi ma anche la possibilità di usufruire di video e tutorial tenuti da pro player o esperti del settore.

La svolta in Giappone: le palestre per gli eSports

Mente l’associazione eSport Club offre contenuti esclusivi e una serie di eventi in cui mettersi in gioco contro avversari online, nessuno ancora aveva avuto l’idea di creare delle vere e proprie palestre degli eSports, nel senso di luoghi fisici in cui potersi effettivamente allenare. Ci hanno pensato, come spesso capita, i giapponesi. A Tokyo, infatti, sta per nascere la prima palestra per eSports della storia che si chiamerà esports Gym. Il locale funzionerà esattamente come una palestra dove siamo abituati ad allenarci con pesi e tapis roulant, solamente che al posto degli attrezzi fisici troveremo della postazioni di gaming.

Nella prima delle nuove palestre per gli eSports, le postazioni previste saranno 12 e gli avventori potranno sottoscrivere vari abbonamenti oppure pagare una tariffa in base alle ore di gioco sul PC. L’obiettivo è proprio quello di dare una possibilità ai videogiocatori di potersi allenare con costanza nei loro giochi preferiti o a cui sono interessati. Uno degli abbonamenti più salati prevederà anche la possibilità di seguire delle lezioni tenute da pro players delle maggiori squadre nipponiche.

Una bella iniziativa che potrebbe rapidamente espandersi a macchia d’olio in tutto il mondo tra gli appassionati di gaming. Chissà, un domani anche in Italia le palestre per gli eSports saranno realtà. E tu, che ne pensi? Scrivilo nei commenti!

lascia un commento

Your email address will not be published.