Twitch, siamo sicuri che sia solo una piattaforma per il gaming?

Twitch, siamo sicuri che sia solo una piattaforma per il gaming?

Twitch è una piattaforma streaming molto interessante, nata soprattutto per gli appassionati di gaming. Ora sta crescendo moltissimo e aumentano le sezioni dedicate ad altri interessi.

TWITCH, IN AUMENTO LA SEZIONE SPORT oltre al gaming

Tra tutti gli interessi, si sta facendo strada all’interno della piattaforma la sezione dedicata allo sport. Non solo calcio, ma anche sumo, baseball, basket, tennis e altri vari sport. I format variano da commenti di partite, a vere discussioni con ospiti sui trend topic o banalmente una semplice opinione del content creator.

Tra i vari canali dedicati allo sport, in Italia, la Bobo Tv di Christian Vieri la fa da protagonista sulla piattaforma. È al sesto posto come canale più seguito ed è un format che piace molto. L’ex attaccante italiano si ritrova con altri ex giocatori come Ventola, Cassano e Adani per commentare l’attualità sportiva, spesso con special guest importanti, come Guardiola.

Sono proprio i canali come la Bobo TV che costituiscono la nuova televisione. Lo spettatore non vuole più usufruire dei programmi in modo passivo, ma vuole interagire ed essere parte integrante. Si sente molto più vicino agli atleti e nel vivo della conversazione.

LA SPINTA VERSO LA DIREZIONE SPORTIVA

Non solo i canali dedicati allo sport sono aumentati di numero, ma la stessa piattaforma ha annunciato un programma, lo Sports Accelerator Program, con l’intenzione di incentivare economicamente l’offerta sportiva.

La volontà è quella di esaudire una richiesta di mercato evidente, cercando di aumentare l’offerta sulla piattaforma. Non è un caso la collaborazione tra Twitch e NBC Olympics che porterà contenuti riguardanti le Olimpiadi di Tokyo, attraverso un canale dedicato.

Le emittenti televisive devono tenere gli occhi aperti perchè il vero pericolo deriva proprio da una piattaforma digitale come Twitch. Il consumatore è cambiato e la TV è diventato uno strumento che sta stretto. Nel giro di pochi anni la fruizione dello sport potrebbe cambiare radicalmente.

lascia un commento

Your email address will not be published.