Iconic Spo(r)ts – Champion Island Games di Google

Iconic Spo(r)ts – Champion Island Games di Google

In occasione del via delle Olimpiadi di Tokyo Google ha lanciato il doodle “Champion Island Games”, il quale ha già vinto la corsa come miglior spot di questi giochi olimpici. Vediamo il perché.

COS’è Champion Island Games

Chi, in mancanza di connessione, non ha mai giocato al gioco del dinosauro che salta evitando i cactus di Google? Probabilmente nessuno, e questa volta il gigante del mondo dell’informatica ci ha riprovato, ma ancora più in grande. Il doodle dedicato a Tokyo 2020 è un grandissimo omaggio all’animazione nipponica e ai giochi 16 bit anni ’80.

Il videogame è un chiaro omaggio all’epoca RPG dei videogiochi in 16-bit, con uno stile molto simile a giochi come Pokèmon, Zelda e alla cultura giapponese in generale. Il gioco sviluppato dallo studio d’animazione STUDIO4°C, vede come protagonista il gatto ninja Lucky, che ha come compito, quello di vincere sette minigiochi per il team che sceglieremo. Le varie discipline, saranno sparse per l’isola dove avremo modo di girare liberamente e interagire con svariati personaggi. I minigiochi, ovviamente sono ispirati alle discipline olimpiche tra cui tiro con l’arco, ping pong, rugby e molti altri. Lucky dovrà sconfiggere tutti i campioni sportivi ispirati alla cultura e mitologia nipponica e raccogliere tutte e sette le pergamene sacre. Infine una volta ottenute tutte le sette pergamene avremo anche la possibilità di completare sfide extra nascoste.

Ma non solo un omaggio alla tradizione videoludica a 16 bit. Anche le animazioni di transizione sono un omaggio ai numerosi studi d’animazione nipponici, in particolare lo studio Ghibli di Miyazaki, visto che i disegni del gatto Lucky sono stati fatti sullo stesso stile di Totoro e compagnia.

Nel caso vogliate provare il gioco, vi basterà andare direttamente nella pagina principale di Google e iniziare direttamente il gioco.

lascia un commento