Top Moments : Sir Lewis Hamilton, una carriera all’insegna della perfezione

Top Moments : Sir Lewis Hamilton, una carriera all’insegna della perfezione

Questo weekend va in scena per il secondo anno consecutivo il Gran Premio del Portogallo sul circuito di Portimão. Inaugurato nel 2008, nonostante esso abbia a ospitato una sola volta la Formula1 nella passata stagione, è entrato subito nella storia poiché ha consegnato a Lewis Hamilton la 92esima vittoria in F1, superando così Michael Schumacher.

Ripercorriamo insieme i quattro momenti chiave della passata stagione di Hamilton che gli hanno conferito proprio su questo tracciato il record di maggior vittorie in F1.

1. Gran Premio di Silverstone – Gran Bretagna

Non molti piloti hanno vinto una gara su tre ruote. Ma non molti piloti sono come Hamilton. Il pilota britannico era senza i suoi tifosi di casa in questa stagione, con le tribune di Silverstone lasciate vuote dalle restrizioni del Covid-19, ma qualora ci fossero state si sarebbe potuto verificare un piccolo terremoto dalla reazione a questo dramma dell’ultimo giro.

Tutto era andato per il verso giusto per Lewis Hamilton, che dopo aver conquistato  la pole precedendo di 3 decimi il secondo, conduceva con calma quella che era una frenetica gara con la Safety Car chiamata in causa più volte. Ma a tre giri dalla fine il compagno di squadra Valterri Bottas, secondo in classifica, ha subito un guasto alle gomme. Alla curva otto dell’ultimo giro, Hamilton ha subito la stessa sorte. Max Verstappen, ora secondo e con gomme fresche dopo una sosta gli ha dato la caccia, ma Hamilton aveva accumulato abbastanza distacco da consentirgli di centrare la terza vittoria consecutiva.

2. Gran premio di Catalogna – Spagna

Perfezione. L’aggettivo con cui possiamo descrivere questo weekend di F1. Una dimostrazione di freddezza e controllo con la quale Lewis ha gestito la gara dalla pole alla bandiera a scacchi. Ha condotto in testa ogni giro, prendendosela comoda all’inizio e facendo registrare poi parziali record nel momento decisivo eseguendo una strategia perfetta conclusasi con la sua quarta vittoria nelle prime sei gare della stagione. Ha ammesso dopo la gara di essere “just in a daze out there” e, come ciliegina sulla torta, ha battuto il record per il maggior numero di podi con stile. Non c’era modo migliore per farlo.

3. Gran premio dell’eifel – Germania

Dopo aver vinto in modo impressionante in Russia, Bottas ha avuto un barlume di speranza per poter riaccendere la lotta al titolo iridato. Ma Hamilton ha rapidamente messo fine ad esse. Bottas sul tracciato dell’Eifel ha ottenuto la pole di quasi tre decimi e ha tenuto saldamente la posizione in partenza. Ha assorbito la pressione di Hamilton per 13 giri ma è stato poi costretto a commettere un errore, bloccando l’anteriore destro e andando largo alla prima curva. Game is over. Hamilton lo ha superato alla seconda curva, Bottas si è fermato ai box alla fine del giro e quando è uscita la Virtual Safety Car, l’inglese ha ottenuto una “sosta gratuita” e ha tagliato per primo il traguardo, eguagliando così il record di vittorie di Michael Schumacher. Quale miglior modo se non a casa del Kaiser.

4. Gran premio di Portimão- portogallo

Avresti potuto tagliare la tensione con un coltello dopo le qualifiche in Portogallo”.

Bottas aveva dominato ogni sessione di prove libere sul circuito di Portimãoalla prima in F1. Ma il giorno delle qualifiche, con aumento delle temperature ed una pista più scivolosa, la strategia di Hamilton di scaldare le gomme per due giri consecutive nelle Q3 è risultata vincente permettendogli di conquistare la pole con un decimo di vantaggio sul compagno di squadra.

Il giorno dopo, ha ottenuto la sua terza tripletta della stagione: pole, vittoria e giro più veloce salendo sul gradino più alto del podio per celebrare la sua 92-esima vittoria. It’s Hammer Time.

lascia un commento

Your email address will not be published.