L’ultima Middle Sunday nella storia di Wimbledon, dal 2022 addio alla tradizione

L’ultima Middle Sunday nella storia di Wimbledon, dal 2022 addio alla tradizione

Abbiamo assistito all’ultima Middle Sunday nella storia di Wimbledon. Dal 2022, infatti, questa particolare tradizione cadrà e non ci sarà più la domenica di riposo.

LA MIDDLE SUNDAY, LA DOMENICA DI RIPOSO A WIMBLEDON

Si chiama Middle Sunday: è la domenica che cade a metà del prestigioso torneo di tennis di Wimbledon e si tratta di una tradizione sacra. I campi dell’All England Lawn Tennis Club rimangono deserti. La tradizione del Middle Sunday era nata per facilitare la gestione dei delicatissimi campi di Wimbledon. Dopo una settimana di match, infatti, i campi avevano bisogno di una giornata di pausa per permettere ai giardinieri di prendersi cura della preziosa erba londinese.

QUANDO A WIMBLEDON SI È GIOCATO NELLA MIDDLE SUNDAY

Tuttavia la tradizione, a volte, può venir sconfitta dal meteo. Nella storia dei Championships solo per 4 volte il giorno di riposo è stato violato causa le lunghe giornate piovose londinesi. Precisamente nel 1991, 1997, 2004 e 2016.

La storia racconta che nel 1991 si ruppe per la prima volta la tradizione. La pioggia che travolse la Gran Bretagna permise la disputa di appena 52 partite sulle 240 previste nella prima settimana. L’All England Club si trovò costretto ad interrompere una tradizione che durava ininterrottamente da 114 anni. La giornata che passò alla storia come ‘People’s Sunday’, con 24.894 biglietti a disposizione a prezzi ridotti e un’atmosfera caldissima sui campi londinesi.

LA DOMENICA DI RIPOSO E IL MANIC MONDAY

Una frase riassume il lunedì della 2° settimana di Wimbledon: “La tempesta del lunedì non sarebbe la stessa senza la calma che la precede la domenica”. Per gli appassionati il Manic Monday è il giorno più bello e lungo dell’anno. Vengono disputati gli ottavi di finale del tabellone maschile e femminile, 16 match tutti di alto livello che mettono di fronte i tennisti più forti del mondo.

DAL 2022 WIMBLEDON DICE ADDIO ALLA TRADIZIONE: BASTA MIDDLE SUNDAY

Wimbledon ha annunciato la fine di una tradizione, quella del riposo domenicale, a partire dal 2022. “Con il miglioramento della manutenzione e della tecnologia dei campi in erba negli ultimi 5 anni, siamo fiduciosi nella nostra capacità di prenderci cura dei terreni, in particolare del Centre Court, anche senza un giorno intero di riposo”, ha affermato Ian Hewitt, il chairman dell’AELTC.

Una svolta epocale per lo Slam londinese. A partire dal prossimo anno, dunque, non ci saranno pause nel torneo, con i tennisti che scenderanno in campo consecutivamente per 2 settimane. Toccherà dunque ai famosi giardinieri dell’All England Club trovare un modo per far sì che l’erba resista per tutto l’arco dello Slam, non avendo più a disposizione la ‘Middle Sunday‘ come riposo.

Le tradizioni sono fatte per essere rispettate. In alcuni casi, però, arriva il momento in cui c’è bisogno di rinnovarsi per venire incontro alle nuove esigenze. Ufficialmente alla base della decisione c’è la superfluità del giorno di riposo grazie alle nuove tecniche di manutenzione dei campi. In realtà, nel mondo dello sport attuale, perdere un giorno in cui la maggior parte degli appassionati non lavora e potrebbe gustarsi i match, in tv e da casa, è un lusso che nemmeno un torneo come Wimbledon può più permettersi.

lascia un commento

Your email address will not be published.