La prima giornata delle Olimpiadi di basket a Tokyo

La prima giornata delle Olimpiadi di basket a Tokyo

Il 25 luglio sono iniziate le Olimpiadi di basket a Tokyo. Nonostante l’assenza di diverse stelle mondiali, l’impressione è che anche quest’anno ci sarà da divertirsi. Uno dei motivi principali per assistere a questo torneo cestistico è il ritorno della ‘nostra’ Italia dopo ben 17 anni. Oltre alla nostra Nazionale non mancano i fenomeni del basket oltreoceano: Durant, Lillard e Doncic sono solo alcuni delle stelle NBA presenti ai giochi olimpici di Tokyo 2020.

il girone dell’italia

La favorita del girone, l’Australia di Patty Mills, ha esordito con pochi problemi. Nella partita d’esordio i ‘Boomers‘ hanno liquidato la Nigeria 84-67, dando l’impressione di essere una seria pretendente alla medaglia d’oro. Il top scorer della partita è stato ovviamente il veterano degli Spurs, che con 25 punti ha spezzato la resistenza di una squadra molto atletica e interessante come la Nigeria. L’altra partita ha visto coinvolti i nostri azzurri, che hanno sconfitto 92-82 la Germania. Con l’assenza di Schroder, i tedeschi sono probabilmente la squadra meno attrezzata del girone, ma una vittoria all’esordio dopo 17 anni non era per nulla scontata.

Gli eroi della sfida sono stati principalmente due: Fontecchio e Pajola. Il primo ha chiuso con 20 punti e un incredibile 5 su 5 nel tiro dalla lunga distanza. Il giovane di bologna invece ha deciso la partita nell’altra metà campo, con un sacrificio e un’abnegazione che hanno fatto innamorare i tifosi. Un altro giocatore che ha risposto pienamente alle critiche è Danilo Gallinari. Accusato di essere ‘estraneo’ al gruppo che si era formato nel preolimpico, il Gallo ha risposto con 18 punti e una prestazione da trascinatore della nostra Nazionale.

Gli altri due gironi

La prima grande sorpresa delle Olimpiadi di basket arriva dal gruppo A. La Repubblica Ceca vince piuttosto agilmente contro l’Iran (84-78 il finale), mentre gli USA perdono incredibilmente all’esordio contro la Francia (83-76). La squadra di Popovich è stata annichilita dal finale dei francesi, che hanno sorpreso Team USA con una grande prestazione corale. L’uomo serata è senza dubbio Evan Fournier, autore di 28 punti. Negli Stati Uniti l’unico a salvarsi è Holiday, che sembra aver mantenuto la fame delle NBA Finals. Ciò che realmente ha impressionato è stata la forza dei galletti, che hanno ampiamente meritato la vittoria contro la favorita del torneo.

Nel girone C invece la Spagna batte i padroni di casa del Giappone alla prima partita. Il miglior realizzatore è Rubio, che segna 20 punti e nel momento decisivo trascina la sua squadra. Nel Giappone sono da segnalare i 20 punti di Hachimura e i 19 di Watanabe. Nell’altra partita del girone C va in scena il Doncic-show. Il giocatore dei Mavericks mette in scena una delle prestazioni più dominanti della storia dei giochi olimpici. Nella vittoria della sua Slovenia contro l’Argentina, Doncic sigla ben 48 punti, conditi da 11 rimbalzi. Il dominio di Luka nel basket FIBA è impressionante: con la sua abilità e il suo fisico, il giocatore sloveno è semplicemente immarcabile e infermabile. Nella Selecciòn è da segnalare uno storico Luis Scola, che segna 23 punti all’esordio nella sua quinta avventura olimpica.

lascia un commento