BOLD PREDICTION – Weekend estero ricco di sorprese

BOLD PREDICTION – Weekend estero ricco di sorprese

Per l’appuntamento settimanale delle Bold Prediction, i pronostici saranno tutti incentrati sul calcio estero.

blod prediction: PIOGGIA DI GOAL AL BORUSSIA-PARK

M’Gladbach ed Eintracht hanno un solo obiettivo in testa: raggiungere l’Europa. Se i padroni di casa possono ambire, presumibilmente, all’Europa League o alla nuovissima Conference League, per la squadra di Francoforte è più che vivo il sogno Champions; quarto posto, a -1 dal Wolfsburg terzo (impegnato in un difficile scontro con il Bayern), e dunque ha la possibilità di blindare o quanto meno confermare la qualificazione alla prossima Champions League.
Due squadre ancora in piena corsa per il proprio obiettivo stagionale, risultato? Partita spettacolare, con tantissime occasioni da una parte e dall’altra: un rocambolesco 3-3 con un finale al cardiopalma e pieno di rimpianto per l’Eintracht, che all’86’ in vantaggio di due goal vede già il traguardo, ma in appena 3 minuti si fa rimontare. Pari che non serve a nessuno.

ARSENAL RILASSATO, FULHAM CINICO

Le scorie dell’Europa League colpiscono i Gunners: la facile vittoria contro lo Slavia Praga e la qualificazione per la semifinale di EL hanno dato molta fiducia alla squadra di Arteta, forse troppa. Infatti, l’ostacolo in Premier League sembra più che abbordabile, una partita dal risultato “scontato”; ma se così fosse, non sarebbero Bold Prediction.
Proprio per questo, il nostro pronostico è a favore del Fulham, nel più classico dei risultati a sorpresa: 0-1, al 90′, in contropiede, dopo una sofferta (ed eccellente) partita difensiva.

LA RINASCITA DEL VALENCIA ai danni del betis

Trovarsi a questo punto della stagione nella parte destra della classifica è un qualcosa di anomalo per la storia del Valencia. Il campionato di quest’anno è tra i più complicati della storia recente del club, e la classifica lo dimostra: soli 34 punti in 30 giornate, e la zona retrocessione è lì, con l’Elche terzultimo a 26 punti. Il match di domenica è un classico per il calcio spagnolo: dall’altro lato ci sarà il Betis, a caccia della qualificazione in Europa League, con la Champions distante 14 punti (Siviglia saldamente al quarto posto). Quale migliore occasione di un match storico per rialzare la testa per il Valencia? Al Benito Villamarín sarà una partita senza storia: 0-4, due nel primo tempo e due nel secondo tempo; tripletta iniziale di Soler, e marchio finale di Maxi Gomez.

lascia un commento