Preview Europei: analisi delle nazionali partecipanti e pronostici

Preview Europei: analisi delle nazionali partecipanti e pronostici

Manca sempre meno all’inizio degli Europei. La nostra redazione vi dà lo strumento giusto per arrivare preparati: ecco la Preview Europei.

preview euroPEI, analisi e pronostici

Venerdì avrà inizio l’attesissimo Europeo, con un anno di (doveroso) ritardo; se stai cercando una guida per arrivare preparato all’evento, sei nel posto giusto!
Questa preview analizzerà le nove “top squadre” (o quantomeno considerate tali) a partire da un pronostico statistico formulato dal CIES, Centro Studi sul Calcio Internazionale, sino ad arrivare al nostro pronostico. Lo studio del CIES ha tenuto conto statisticamente parlando dei giocatori che compongono le rose delle nazionali e il loro impatto nei club in cui militano; vediamo insieme cosa dicono le statistiche e cosa dice invece la nostra redazione.

1 – Francia: i francesi sono di gran lunga i favoriti per questo Europeo; è senza ombra di dubbio la rosa più completa, con top players in ogni ruolo, con la chicca di un tridente da sogno Mbappé-Griezmann-Benzema. Solida coppia difensiva, terzini di spinta, qualità con Pogba e sostanza con Kanté; per il CIES la Francia sarà Campione d’Europa, noi ci sentiamo di appoggiare questo pronostico, anche se i Red Devils non scherzano…

2 – Germania: dopo gli ultimi fallimenti, la Germania cerca il riscatto; lo studio li ritiene inferiori solo alla Francia, e sulla carta non è di certo un ragionamento sbagliato. Come è stato detto in precedenza, le statistiche considerate riguardano esclusivamente i singoli giocatori che fanno parte della rosa e il loro apporto nei club. Noi però la pensiamo diversamente: difesa ballerina e poca incisività lì davanti, i tedeschi si fermeranno ai quarti.

3 – Spagna: la rosa, sulla carta, è inferiore alle passate edizioni, tenendo conto del fatto che molti sono alla prima esperienza in una competizione internazionale così importante. I vari Pau Torres, Pedri e Gerard Moreno porteranno tanto entusiasmo alla Roja, lanciando gli spagnoli ad un facile passaggio del girone, ma quando la palla inizierà a pesare di più, sarà difficile reggere la pressione. Per questo siamo d’accordo con il CIES: sarà una delle 4 semifinaliste, grazie soprattutto al vero top player che siede in panchina, Luis Enrique, ma non riusciranno ad accedere alla finale.

4 – Inghilterra: qui il discorso è molto simile alla Germania. Gli inglesi cercano un riscatto, e la rosa a disposizione di Southgate è senza dubbio forte, completa in tutti i reparti; forse solo in mediana pecca di sostanza, ma le chiavi del centrocampo saranno affidate ai piedi sicuri di Jordan Henderson. Anche qui il problema è la difesa, apparsa troppo spesso distratta: la coppia Maguire-Stones non dà garanzie, eliminazione ai quarti.

5 – Portogallo: i giocatori, presi singolarmente, incidono tantissimo in questo studio realizzato dal CIES; avere in rosa Bruno Fernandes e soprattutto Cristiano Ronaldo inevitabilmente aumenta il tasso di pericolosità dei portoghesi. La squadra però è di per sé molto sbilanciata verso la fase offensiva; ci sono grosse lacune difensive che in una competizione come questa, con i migliori al mondo, non resteranno impunite. Non andranno oltre i quarti, e con un cattivo accoppiamento per gli ottavi rischiano anche l’eliminazione prematura.

6 – Italia: è vero, mancano i campioni come invece hanno ad esempio Franca (Mbappé) e Portogallo (CR7), ma Mancini ha a disposizione una SQUADRA a tutti gli effetti. Solida, compatta, equilibrata, gioca bene, ha una sua idea di calcio che propone a prescindere dall’avversario. Gli azzurri possono fare bene ed essere la sorpresa di questo Europeo. Sesti? Non è poi così azzardato pronosticare un arrivo in semifinale.

7 – Olanda: prima gli Orange rispetto a Belgio e Croazia? Francamente sarebbe un risultato a sorpresa, considerando che i croati sono vice campioni del mondo, e il Belgio vanta un vero e proprio arsenale offensivo. La rosa è di ottimo livello, ma al di sotto delle altre pretendenti al titolo. Come il Portogallo, prevediamo un’eliminazione ai quarti, nonostante la rosa sia completa, ma manca qualcosa per fare il grande passo.

8 – Belgio: lo affermiamo con decisione, un risultato del genere per il Belgio sarebbe l’ennesima delusione. La rosa è nettamente migliorata anche in difesa, dove ha sempre peccato negli ultimi anni. E poi, lì davanti, c’è poco da dire, ma solo da ammirarli quando giocheranno insieme. De Bruyne-Hazard-Lukaku è molto più vicino al tridente Mbappé-Griezmann-Benzema di quanto si possa pensare. Finale? Traguardo possibile. Vincitori? Perché no.

9 – Croazia: per i croati vale lo stesso discorso di Germania ed Inghilterra. Il nono posto sarebbe esageratamente negativo per la rosa croata, ma anche qui c’è uno sbilanciamento che tende verso l’attacco, mentre la difesa non dà garanzie. Rispetto ai risultati dello studio del CIES, a nostro modesto modo di vedere, si potrebbero invertire le posizioni di Croazia e Olanda. Mina vagante, quarti di finale accessibili; possono andare oltre, ma il tabellone avrà una fondamentale importanza.

lascia un commento

Your email address will not be published.