Gianluca Busio, per un Venezia made in USA

Gianluca Busio, per un Venezia made in USA

Gianluca Busio è molto vicino a vestire la maglia del Venezia. Prima di lui, il club di proprietà di Duncan L. Niederauer ha già portato in Italia anche Tessmann, classe 2001 americano di grande prospettiva.

Un feeling, quello con gli USA, che ci incuriose molto in vista della prossima stagione. Il calcio oltreoceano sta diventato sempre più competitivo e la nuova generazione americana sembra pronta per lasciare il segno anche in Europa.

la Carriera

Gianluca Busio nasce negli Stati Uniti, più precisamente a Greensboro nella Carolina del Nord da padre di origini Italiane. Inizia prestissimo a giocare a calcio con risultati strabilianti, nel 2018 infatti a soli 16 anni fa il suo esordio in MLS con il Kansas City.

Dopo aver convinto proprio tutti riesce a conquistare una maglia da titolare nonostante la giovane età. 22 presenze e 3 gol, seguite anche dalle 18 presenze dello scorso anno e le 13 del campionato in corso. Il ragazzo di origini italiane è di fatto uno degli elementi di maggior talento nel panorama americano. Con la nazionale Under 17 ha già partecipato al campionato del mondo in Brasile, segnando anche un gol.

Il trasferimento in Italia sembra quasi un ritorno alle origini per Busio, che pur essendo un 2002 non tarderà a mettersi in mostra. Venezia è senza dubbio l’ambiente migliore per crescere e il feeling con gli USA ci farà sicuramente divertire.

Gianluca Busio ai raggi X

Gianluca Busio è un centrocampista centrale che ama agire da vertice basso del centrocampo fino a schiacciarsi quasi sulla linea difensori per far partire la manovra. Destro naturale in campo è di fatto un costruttore di gioco preciso, affidabile e in possesso di una grandissima personalità che gli consente spesso di rischiare il dribbling in zone molto delicate del campo.

Con i Kansas City ha ricoperto tutti i ruoli del centrocampo crescendo anche sotto il punto di vista tattico. Una delle sue caratteristiche più importanti sono i calci piazzati, dove risulta essere molto pericoloso sia da vicino che da lontano. La Serie A è un livello nettamente superiore alla MLS ma Busio ha tutte le carte in regola per diventare una dei perni del centrocampo di Zanetti.

lascia un commento

Your email address will not be published.