Giusto far ripartire il dilettantismo con il green pass?

Giusto far ripartire il dilettantismo con il green pass?

Il tema del green pass è uno dei più caldi del momento. In molti settori sta diventando obbligatorio e si pensa di inserirlo anche nel mondo nel calcio, non solo negli stadi, ma anche nel dilettantismo.

IL DILETTANTISMO RIPARTA COL GREEN PASS!

Le società delle categorie minori sono state quelle più colpite in questo anno e mezzo di pandemia. Molte sono fallite, altre sono sopravvissute a stento. La voglia di ripartire è tanta, ma il Covid non è ancora scomparso e anzi emergono sempre di più nuove varianti.

Il dilettantismo non può permettersi di restare ancora un altro anno fermo. Quale potrebbe essere la soluzione? Per altri settori, come quello della ristorazione, è ormai previsto l’obbligo del green pass per poter entrare al chiuso. Nel mondo del calcio professionistico si sta pensando di inserirlo, oltre a una capienza minore negli stadi, del 50%.

Ecco che anche per il dilettantismo il green pass potrebbe diventare la soluzione. Sorge un problema, non abbastanza indifferente: molti giovani non sono vaccinati. Sicuramente gli under 12 avranno maggior difficoltà a riprendere, ma gli over 12 col green pass avrebbero maggiore chance di poter ripartire con maggiore sicurezza.

Senza regole chiare e sicure difficilmente però potrà avvenire a breve, nonostante i camp, gli open day e i tornei che hanno inondato l’estate.

MENO TAMPONI

Per aggirare il problema dei tamponi e fare un decisivo passo in avanti sono in tanti a chiedere, per l’appunto, un lasciapassare per poter effettuare attività sportiva di tipo agonistico. Un green pass azzererebbe la spesa dei tamponi e agevolerebbe notevolmente lo svolgersi dell’attività.

Per superare lo scoglio dei pochi vaccinati,  sarebbe necessaria una campagna di promozione e sensibilizzazione relativa ai giovani da parte delle massime istituzioni regionali. In tale modo il dilettantismo potrebbe ripartire con maggiore sicurezza, anche perché ne ha bisogno più che mai.

Sì al green pass per ricominciare!

lascia un commento