L’Inghilterra travolge l’Ucraina, ma è davvero la favorita per l’Europeo?

L’Inghilterra travolge l’Ucraina, ma è davvero la favorita per l’Europeo?

L’Inghilterra ha travolto l’Ucraina nei quarti di finale e dopo 25 anni raggiunge una semifinale di un Europeo. Quinta partita di fila senza subire gol, vittoria anche lontano da Wembley: é la squadra guidata da Southgate la favorita?

INGHILTERRA – EUROPEO, PER GLI INGLESI “IT’S COMING HOME”, MA…

Era il 1996 quando l’Inghilterra ha giocato una semifinale di un Europeo. Protagonista di quella competizione fu proprio Southgate , autore dell’errore decisivo sul dischetto. Ora da allenatore ha riportato la sua nazionale nelle fasi finali del torneo.

In Inghilterra è già esploso il tormentone e, dopo la prova con l’Ucraina, i tifosi pensano di avere già in tasca la vittoria finale. Sembra tutto perfetto, scontato, se si pensa soprattutto al fatto che gli Inglesi giocheranno in casa, a Wembley.

Davanti però hanno uno scoglio pericoloso, col rischio di naufragare: la Danimarca. Dopo l’evento traumatico di Eriksen, la squadra nordica ha reagito in maniera strepitosa e sembra non voglia fermarsi. Ha molti giocatori di talento e interessanti che possono far male agli inglesi. Difensivamente è ben organizzata e solida, guidata da un pilastro come Kjaer. La Danimarca non ha nulla da perdere e ciò potrebbe essere di vitale importanza.

L’Inghilterra davanti ha giocatori di qualità, ma dietro non ha esperienza e non ha un reparto di spessore. La pressione di essere arrivati in semifinale potrebbe giocare brutti scherzi. Manca un leader e in partite come queste la giovane età di molti giocatori inglesi potrebbe essere un fattore limitante.

LA NOSTRA ITALIA

Se tutti vedono l’Inghilterra favorita, l’Italia sembra avere una marcia in più. Contro il Belgio gli azzurri hanno dimostrato di essere un famiglia, non una semplice squadra. Difensivamente la coppia Bonucci-Chiellini fa respirare esperienza e sicurezza, mentre davanti non manca mai la qualità per creare pericoli in area di rigore.

Rispetto agli inglesi, la Nazionale di Mancini ha un gioco ben definito e ha idee chiare su come imporre la propria filosofia di gioco. La squadra di Southgate tende, invece, ad affidarsi alle giocate dei singoli, motivo per cui è più fragile e meno solida.

Non sarà facile pronosticare la probabile finale dell’Europeo, ma l’Italia in questo momento non sembra temere alcun rivale!

lascia un commento

Your email address will not be published.